La Festa dei Precursori 2015 – Secondo Adele Caprio

Era la prima volta che mi recavo in visita a Paolo e Caterina a Treia. Con Paolo ci conosciamo da più di 20 anni, quando ero solita frequentare il circolo vegetariano VV.TT. (allora di Calcata), condividendo con Paolo pensieri, cibo e meditazioni. Poi Paolo si è trasferito nelle Marche e per un po’ mi sono sentita orfana di un fratello di cammino… ci voleva quindi una buona occasione per partire e trascorrere due giorni di relax e buoni spunti di riflessione in compagnia dei miei amici! E l’occasione è arrivata… un invito di Paolo sulla pagina di Nuova Pedagogia di cui mi occupo da qualche anno. Così il 24 aprile carico figlia e bagagli e pian pianino veleggio alla volta di Treia. Mai avrei osato immaginare quali tesori si nascondano in quelle anguste viuzze piene di fiori ed angoli segreti. La mattina dopo un riposo ristoratore Caterina ci fa da guida lungo i vicoli verso i palazzi posti nel cuore del centro storico… la cosa che mi ha colpito di più? La gentilezza delle persone del luogo che si prodigavano per darci informazioni storiche e leggendarie delle meravigliose cose che ancora oggi rendono così amena la vita a Treia: abbiamo visitato con tanto di guida della Proloco la chiesa di San Filippo, poi l’accademia Georgica  e il meraviglioso teatro comunale… poi pranzi e cene all’insegna della condivisione e il pomeriggio dedicato alle tematiche relative al tramando. Ognuno ha avuto un suo spazio per donare e ricevere le esperienze che ci hanno portato fino a Treia. Quando il giorno dopo siamo ripartite alla volta di Fano, dove mi attendeva un’associazione che si occupa di scuola libertaria, io e Anna Libera ci siamo sentite più ricche: i fili tessuti dall’incontro di tanti precursori che per un giorno hanno avuto la fortuna trovarsi sotto lo stesso tetto, sono fili molto robusti che con il tempo non potranno che accrescere la loro solidità ed estensione. Grazie mille Paolo che hai creato un tale momento, grazie Caterina che custodisci nella tua dimora una persona così preziosa. Un abbraccio forte ad entrambi…

Adele Caprio

Album Fotografico: https://www.facebook.com/caterina.regazzi/media_set?set=a.10206086635155376.1547250609&type=3

Annunci

Un pensiero su “La Festa dei Precursori 2015 – Secondo Adele Caprio

  1. Alcuni nostri detrattori dicono che siamo sessantottini non pentiti, oppure che siamo inveterati illusi, poiché il nostro voler cambiare il mondo si risolve in un nulla… Sarà così… ma almeno stiamo cercando di farlo cominciando dal cambiare noi stessi, decidendo per noi stessi quei comportamenti necessari a creare una nuova civiltà umana. Ed allora ci definiamo “ribelli” e non “rivoluzionari” poiché, come disse Osho, il rivoluzionario appartiene ad una sfera terrena mentre il ribelle e la sua ribellione sono sacri. Il rivoluzionario sente il bisogno di rivolgersi alla folla, muovendosi in ambiti politici e di governo, insomma ha bisogno di “potere”. Ed il potere sempre corrompe (lo sappiamo bene) ed i rivoluzionari che lo hanno assunto ne sono stati corrotti. Il potere ha cambiato la loro mente mentre la società è rimasta la stessa, solo i nomi sono cambiati.

    Per questo il mondo ha bisogno di precursori ribelli e questo è un momento in cui se non vi saranno parecchi spiriti ribelli i nostri giorni sulla terra, come specie umana, sono contati… Stiamo scavando la nostra tomba e siamo molto vicino al punto di non ritorno…

    Dobbiamo cambiare il nostro modo di vedere e di agire, creare più energia meditativa, sviluppare più amore ed armonia. Per farlo dobbiamo distruggere il vecchio, la sua bruttura, le sue putride ideologie, le sue stupide emarginazioni, le superstizioni idiote e creare un nuovo essere umano dagli occhi limpidi.

    Una discontinuità con il passato, ecco il significato della ribellione, continuando a percorrere coraggiosamente nuovi sentieri con spirito di sacrificio e discriminazione. Insomma andiamo avanti a fare i rompighiaccio, senza occupare alcun luogo, senza perseguire alcun potere, semplicemente sperimentando la nostra crescita in tutti i particolari del vivibile….

    Ora il tempo è maturo, negli anni a venire o l’uomo scomparirà o sulla terra farà la sua comparsa un nuovo essere umano con una visione diversa e quell’essere umano è un precursore.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...