Tutto è scritto… anche Barbara Rossetti

…esiste in Cina un antichissimo testo che descrive gli aspetti archetipali e le situazioni in cui gli esseri viventi possono venire a trovarsi in una dato momento e in un dato luogo. Questo significa che se siamo in grado di intuire il significato dei segnali e delle immagini che la vita ci manda possiamo anche comprendere le caratteristiche e le tendenze innate degli esseri viventi che ci circondano. Ovviamente umani compresi…

Questa premessa è in qualche modo necessaria per raccontarvi le impressioni e le deduzioni derivate dalla conoscenza di Barbara Rossetti. La prima volta che la incontrai fu diversi anni fa, allorché assieme ad un paio di sue amiche, che forse erano interessate ai discorsi sugli archetipi e sulla meditazione che pubblicavo su internet, vennero a trovarmi per chiedere informazioni e stabilire un contatto. Io non amo fare proseliti e così mi tenni molto modesto, feci solo una breve introduzione sul tema e poi invitai le ragazze a seguirmi nella sala di meditazione per un breve canto e  cinque minuti di silenzio. La cosa sembrava in verità che fosse finita lì… se non che, trascorso altro tempo e dovendo andare in un posto sperduto nella campagna treiese dove il mio fratello spirituale Upahar avrebbe tenuto una sessione di mantra indiani, Caterina ed io ci eravamo praticamente persi nel piattume, non sapendo  se girare a destra a sinistra andare avanti o dietro… finché ad un certo punto apparve una macchina e subito chiedemmo informazioni alla conducente, che era la stessa Barbara, la quale ci disse: “anch’io vado in quel posto, seguitemi…”. 

Trascorse altro tempo ed un bel giorno mentre Caterina ed io mentre passeggiavamo lungo le mura di Treia incontrammo ancora una volta Barbara, ci fermammo a chiacchierare e ci scambiammo gli indirizzi. Passò altro tempo e   avevamo cominciato  a parlare di solidarietà paesana e della necessità di ricostruire una struttura sociale, che poi sarebbe la base del Comitato Treia Comunità ideale. Poi venne il momento della raccolta delle olive, da fare in salamoia, i giorni di San Francesco, invitammo alcuni amici di FB e la sola a risponderci fu la stessa Barbara. La quale ci raggiunse nell’orto e sostanzialmente assieme a Caterina fece tutta la raccolta, mentre io salii in cucina a preparare un pranzetto.

Mentre raccoglievano le olive le due ragazze scambiavano i loro pensieri e si chiedevano l’una l’altra quale fosse lo scopo della fondazione del Comitato. “Vorrei chiedere ad ognuno dei membri -disse Barbara- per quale ragione hanno aderito e cosa si aspettano da questa associazione”.  La cosa meritava un approfondimento ma -malgrado le buone intenzioni- non siamo ancora riusciti a fare questa indagine, tutti presi dagli aspetti organizzativi. Infatti alla fine ci siamo trovati, praticamente soli, Barbara ed io, a dover mettere in piedi la lista degli espositori. Girando in macchina per Treia, Passo Treia, Chiesanuova, Appignano, Santa Maria in Selva, etc. per diversi giorni durante l’arco di un paio di settimane, siamo riusciti a comporre un bel gruppetto di aderenti. Poi abbiamo ancora fatto un altro giro per riconferme e per distribuire i volantini e le locandine. 

Forse, incentivati dal nostro buon esempio (soprattutto quello di Barbara)  dopo un po’ decisero di mettersi all’opera anche David che si occupò del manifesto e della creazione del Gruppo FB e della grafica, Adriano per gli aspetti burocratici e logistici, Lauretta per la stampa e per la creazione del libro delle presenze e Simonetta per la parte ragioneristica, etc.

Beh, adesso non voglio proseguire con la menzione delle opere compiute da altri,  vorrei invece mettere in evidenza l’aspetto menzionato all’inizio di questa presentazione, cioè che la buona volontà e l’esempio dimostrato concretamente sono il miglior legante di una comunità e l’humus che consente la sua crescita.

Questa bella dimostrazione di efficienza si manifesterà anche durante la Fiera delle Eccellenze Bioregionali in cui Barbara terrà una lezione di Yoga (e presenterà la  sua associazione “Adesso Yoga”)  con la partecipazione di persone treiesi che per la prima volta si avvicinano a questa disciplina. La sessione si svolgerà alle ore 16, dell’8 dicembre 2015, in un luogo preposto.   

Paolo D’Arpini

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...