Monteorsello di Guiglia, 6 gennaio 2016, Befana degli animali… ed altre avventure

Oggi 2 gennaio 2016, Caterina ed io,  siamo a Spilamberto. Dopo diversi giorni di relativo tepore e bel tempo, che ci ha anche consentito di trascorrere la parte finale della Notte senza Tempo all’aperto, davanti ad un bel fuoco di fronte alla valle dei Sassi di Rocca Malatina, l’inverno comincia a farsi sentire. Un nevischio bagnato, somigliante ad una pioggerellina gelida ci accompagna durante la passeggiata serale con Magò. Siamo rimasti chiusi in casa quasi tutto il giorno e Caterina ne ha approfittato per fare un po’ di telefonate a vari amici emiliani per organizzare la Befana degli Animali, il 6 gennaio 2016,  che quest’anno terremo a Monteorsello di Guiglia, a casa dell’amico Giuseppe.

Gli animali ci sono non solo nel bosco ma anche nella rimessa, sono le sue  belle cavalle arabe che abbiamo già conosciuto in altre occasioni e passeggiate.

Forse per il 6 gennaio Monteorsello  sarà imbiancata da una leggera coltre di neve, ma questo non ci impedirà di essere lì presenti nella tarda mattinata, per la consueta distribuzione di cibo ai selvatici e per poi condividere noi stessi il cibo da ognuno portato. Quest’anno ancora non abbiamo visto la neve e per me è sempre un piacere osservare  il soffice candore sopra le case,  sugli alberi e sulla campagna…  magari gli uccelli non sono molto contenti, non so. L’altra mattina –forse perché si era fatto più coraggioso- un piccolo pettirosso si è posato  vicino alla porta-finestra, sulla veranda, dove Caterina ha riposto un piatto con granaglie assortite. Si è fermato solo un attimo,  appena ha notato il nostro  sguardo su di lui se n’è volato via. 

Sono ormai diversi anni che è  iniziata qui al Circolo vegetariano  la tradizione della Befana degli animali, sin da quando il Circolo era ubicato nella valle del Treja.  L’idea mi venne considerando la quantità di cibo che durante le feste natalizie viene gettata nei cassonetti. Ho pensato che sarebbe stato buono non mandare sprecato quel ben di Dio così iniziai ad invitare gli amici di buon cuore  a portare gli avanzi ancora commestibili da noi per poi assieme recarci a fare una passeggiata nella natura e lasciare qui e lì delle offerte alimentari per gli animali selvatici.

Questa tradizione l’abbiamo continuata anche durante i miei trasferimenti, talvolta si è tenuta a Treia, nelle Marche, tal altra in Emilia, come avverrà quest’anno. 

Credo che destinare  una parte del cibo che andrebbe gettato nella pattumiera ai  selvatici  sia una buona azione che non può fare alcun male alla natura od a noi stessi.

Scrivevo tempo fa ad un amico bioregionalista “cacciatore”: “non so qual’è il confine fra l’uomo e gli animali, quali sono i loro reciproci diritti e doveri, qual’è il punto d’incontro della sopravvivenza reciproca, senza causare sconvolgimenti ecologici, non so nulla di questo, mi limito io stesso a sopravvivere come posso, a volte combatto a volte recedo, non mi pongo modelli, sono anch’io un animale che ha bisogno della natura, sono una espressione della natura.”

Molto mi identifico con i miei archetipi cinesi “Scimma-Cavallo-Capra” e so che noi viventi, animali ed umani, siamo in una scala evolutiva che tutti ci accomuna, siamo tutti in viaggio verso la “perfezione”. A questo proposito ricordo un pensiero di Confucio espresso nel Libro dei Mutamenti:  “Se ho difetti pian piano me ne sbarazzo, se commetto errori cerco di non ripeterli più!”.   Inoltre l’idea dell’amore universale, verso tutte le creature, del  nutrire i deboli e vestire gli ignudi, è anche parte della morale cristiana. Tra l’altro la tradizione dell’Epifania è nata proprio con lo scopo di alleviare le difficoltà dei bambini nel periodo più freddo dell’anno, facendo loro doni ricchi e calorici, in forma di frutta secca, dolci, frutta, etc. quindi ritengo che questa tradizione della Befana, dedicata sia agli animali che ai bambini, vada continuata.

Paolo D’Arpini

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...