Auto “disinquinate” per diminuire l’inquinamento in città

Senza auto è meglio!

Risultati immagini per treia piazza repubblica con le auto parcheggiate

Qualsiasi automobilista che utilizzi anche minimamente la propria auto se ne era accorto da tempo, per esperienza personale, che l’accanimento mediatico contro la Volkswagen per aver taroccato i test di inquinamento dei diesel, dava l’impressione del capro espiatorio, non perché non fosse colpevole, ma perché ben molte altre marche avrebbero dovuto ricevere un trattamento quantomeno alla pari se non più severo, essendo molto più inquinanti, anche per riscontro diretto, sia visivo che olfattivo.

Quello che impressiona in questa inchiesta è che l’Italia ne esce quasi a testa alta, sono messi molto peggio i grandi stati europei, Francia in testa, seguita dalla grande Germania cui tutti si rivolgono ossequiosi come fosse un modello di virtù, e poi l’UK.

In Italia dove da tempo i diesel sono tracollati nelle vendite, basterebbe ripristinare gli incentivi per installare gli impianti gpl e metano sulle vecchie auto, per migliorare ancor più i risultati complessivi. Del resto con la crisi epocale, che inevitabilmente perdurerà a lungo, è impensabile che le famiglie italiane, che già faticano ad arrivare a fine mese, sostituiscano le vecchie auto con delle nuove, a meno che di estendere la durata dei prestiti (a tasso zero o quasi) similmente ai mutui per la casa.

Gli oneri per gli incentivi potrebbero essere spalmati (cioè condivisi equamente) tra tutti coloro che ne trarranno benefici economici, cioè case produttrici di impianti ed installatori, con un piccolo contributo degli Enti Locali (Regioni e Comuni, le province ormai sono alla canna del gas), in modo che all’utente finale rimanga solo l’onere di un terzo della spesa, ammortizzabile rapidamente. Il ritornello del “non ci sono i soldi”, per evitare di affrontare un problema con volontà risolutiva, ha fatto il suo tempo.

Sono molteplici ovunque gli esempi di come si possano risolvere i problemi se solo ci si pone di fronte ad essi con lo spirito giusto, responsabile, cooperativo, solidaristico, partecipativo.

Claudio Martinotti Doria

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...