Treia… e le storie di vita bioregionale alla Fierucola delle Eccellenze Bioregionali dell’8 dicembre 2016

Eravamo nel 2014 -come quest’anno- ai primi di dicembre  ed avevo appena  completato la redazione del mio ultimo libro dal titolo “Treia, storie di vita bioregionale”. In esso racconto alcune storielle minute di eventi vissuti in questa città delle Marche, da quando mi sono qui trasferito nel 2010. Le osservazioni del mio vivere a Treia sono per me significative anche perché rappresentano la fase finale della mia esistenza. Avendo già raggiunto un’età in cui solitamente un uomo si definisce anziano, infatti ho già  superato i settanta anni…

Osho disse: “Se stai invecchiando, ricorda che la vecchiaia è il culmine della vita. Ricorda che la vecchiaia può essere l’esperienza più bella. Il vecchio si trova nello stesso stato di quiete dopo una tempesta, quando prevale il silenzio. Quel silenzio può avere una bellezza immensa, una profondità e una ricchezza incredibili. Se il vecchio è realmente maturo, allora diventa bello. Cresce, matura interiormente, diventa più attento e consapevole. La vecchiaia è l’ultima opportunità che  viene concessa all’uomo”

Ovviamente sono d’accordo con lui  e mi godo questa esperienza con grande calore e soddisfazione, anche perché ho avuto la fortuna di trovare, proprio in tarda età, una compagna adatta al mio percorso: Caterina Regazzi. E’ stata lei, tra l’altro, a “rapirmi” da Calcata ed a condurmi  a Treia, dove ora abito nella sua bella casa nel centro storico.

Quest’anno alla seconda edizione della Fierucola delle Eccellenze Bioregionali, che si è tenuta a Passo Treia,  nella sezione olistica e culturale della Torre Molino  era esposto anche il mio  libro su Treia, nel banco del nostro Circolo vegetariano VV.TT.   E durante la tavola rotonda finale, moderata da Michele Meomartino  (che è tra l’altro il curatore editoriale della casa editrice Tracce di Pescara, per i cui tipi il libro è stato pubblicato) l’assessore di Treia, ed amico, Adriano Spoletini  ha voluto ricordare la mia persona e la mia provenienza dicendo “Ci voleva forse un personaggio come Paolo D’Arpini, che viene da Calcata, che è un grande provocatore talvolta saggio talvolta  improponibile, a lanciare un messaggio di coesione per la comunità treiese che, essendo suddivisa in diverse contrade distinte, talvolta pecca di campanilismi interni”.

In questo messaggio di Adriano Spoletini mi sono riconosciuto pienamente, infatti il cercare di unire ciò che le ideologie o le “famiglie etniche”  dividono è parte del mio destino, e non solo da quando ero a Calcata, ma da prima e da sempre… finché non  incontrai Caterina, la mia compagna.  Ma tornando alla conferenza sui “saperi”, tenuta alla Torre Molino,  dopo l’intervento di Adriano Spoletini venne a  conoscermi un signore di Passo Treia il quale mi  raccontò: “Tempo fa sono stato nella valle del Treja, e  pranzando  in un ristorante il proprietario venne a sapere che provengo da un paese chiamato Treia e mi dissi di salutare Paolo D’Arpini di Calcata, che si era trasferito a Treia  avendo sposato una donna del luogo “.

Mi ha fatto molto piacere quel saluto, anche perché spero di aver trovato qui a Treia la mia casa definitiva… dopo  che accettai, con riconoscenza, di essere  “rapito” da Caterina ritrovando serenità e nuova linfa vitale nella bella Treia.

Così, per riconoscenza verso questo  luogo che mi  ha accolto, ho pensato di scrivere i racconti bioregionali che potrete  leggere… nel libro sopra menzionato.

Il testo è corredato di  una presentazione di Michele Meomartino  e di una appendice con interventi di Antonella Pedicelli,  Alberto Meriggi, Caterina Regazzi, Simonetta Borgiani ed  Enzo Catani. Le immagini di copertina e contro-copertina sono state realizzate da Daniela Spurio.

Paolo D’Arpini

*
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...