La storia rivisitata – Re Artù sarebbe romano e Carlo Magno marchigiano?

king arthur il_potere_della_spada

E’ in corso ormai da parecchi anni una “rivisitazione” della storia secondo canoni interpretativi che potremmo definire “patriottici” con particolare riferimento all’Italia. 

Oltre alla presunta origine “italiana” di re Artù (che semmai sarebbe “romana” in senso lato), che non costituisce certo una novità, essendoci stati già alcuni film che propongono tale versione, personalmente ho già letto diverse teorie sull’origine italiana del primo Gran Maestro dell’Ordine dei Templari Hugues de Payns (Ugo de’ Pagani), sull’origine peninsulare dei primi insediamenti imperiali di Carlo Magno che avrebbe praticamente fondato la sua principale corte e capitale imperiale e gestito il potere in Italia (alcuni ricercatori dicono nelle Marche) e non sul suolo francese o tedesco, ecc. 

Una sequela di personaggi, autori ed opere, primazie, precursori, vicende ormai entrate a pieno titolo nell’immaginario collettivo, che non visto ad elencare, che la tradizione e la storiografia ha collocato altrove, secondo questi studiosi “alternativi”, troverebbero giustificati motivi per essere collocati sul suolo patrio. 

E’ vero che l’Italia è all’origine d’innumerevoli vicende storiche e culturali che hanno influenzato la storia universale, ma sarebbe bene non esagerare ed attenersi alle sole fonti storiche e documentarie, distinguendo tra storia e congetture, per quanto affascinanti ed apparentemente legittimate. Già nel corso dell’’800 abbiamo assistito ad un fenomeno simile dovuto alle mode, all’emotività, all’entusiasmo contagioso, ecc., che ha rivisitato interamente il medioevo alterandolo gravemente nel modo di approcciarlo, inventando una moltitudine di miti e leggende, così come negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una riproposizione della storia dei templari che ha poco a che fare con la storiografia e che è ormai divenuto un fenomeno di massa con risvolti “consumistici”. 

Proseguendo su questa china e con i mezzi che la tecnologia pone a disposizione, rischiamo di condizionare ed appassionare la popolazione ad una versione “altra” delle vicende storiche, più vicina  alla fantastoria che non psicostoria. Per giungere  alla conoscenza delle nostre effettive radici e del nostro passato il principio di precauzione andrebbe sempre applicato, altrimenti si corre il rischio di passare da un addomesticamento ad un altro. 

Claudio Martinotti Doria

Risultati immagini per claudio martinotti doria

Notizia  collegata:

Sabato 8 aprile sarà proiettata al Romics di Roma una clip in anteprima assoluta di King Arthur: il Potere della Spada, il nuovo film diretto da Guy Ritchie. In arrivo interessanti anticipazioni.

Sabato 8 aprile 2017 alle 11.20 alla Sala Grandi Eventi e Proiezioni (Padiglione 8) e una discussione sull’enigmatica figura di Re Artù, che secondo fonti storiche sarebbe stato un centurione romano.

Artù, famoso e leggendario re della Britannia, sarebbe dunque italiano? Sembrerebbe proprio di sì.

A parlarne sarà Isabella Dalla Vecchia, ricercatrice e scrittrice, che esporrà la storia di Lucius Artorius Caius, centurione romano a capo dell’enigmatico popolo dei Sarmati, cavalieri dalle tradizioni fin troppo simili ai racconti della saga arturiana, con cui avrebbe combattuto per l’Impero in Britannia.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...