Dai vegani ai respiriani… Passi avanti?

Risultati immagini per Dai vegani ai respiriani

Una lunga lista di salutisti che trova al primo gradino la macrobiotica per passare ai vegetariani, da questi ai vegani, poi ai crudisti, ai fruttariani, ai melariani per arrivare ai respiriani. E speriamo che non si aggiungano alla lista anche coloro che rifiutano di respirare per non sentirsi in colpa di inquinare l’aria del pianeta. Insomma un arcipelago di alimentaristi caratterizza la nuova tendenza di coloro che danno molta importanza a ciò che ingeriamo come nutrimento. Ognuno aderisce a seconda delle proprie convinzioni ideologiche e trova in questo la sua personale realizzazione.

La filosofia vegan ha come obiettivo la crescita integrale della persona e fonda le sue radici sul pensiero, la spiritualità e la scienza dei grandi illuminati il cui principio base è l’amore ed il rispetto per la vita in tutte le sue manifestazioni:  non solo fa riferimento alle leggi naturali, le quali prevedono che l’alimentazione per gli umani sia quella per cui sono stati anatomicamente ed emotivamente progettati, ma ritiene che si debba considerare l’evoluzione cui sono soggette tutte le cose. Questo processo evolutivo del pensiero e della coscienza umana, pur facendo riferimento alle suddette leggi naturali, necessita che gli umani arrivino per sensibilità e compassione all’alimentazione etica, a non sacrificare non solo gli animali ma nemmeno le piante, anch’esse portatrici di vita.

Se dunque la motivazione dei crudisti, fruttariani, melariani, respiriani  ecc. rientrano in quest’ottica sono senz’altro componenti del Movimento Universalista/Vegan, diversamente se lo scopo dominante è il benessere fisico, mentale, emozionale o spirituale fine a se stesso, per un “egoistico”, anche se benefico interesse personale,  non rientrano nei principi che caratterizzano il Movimento i cui benefici sono conseguenti ad una scelta altruista, non lo scopo. Chi non si nutre della carne di animali e loro derivati lo fa consapevole dei danni che possono portare alla salute, ed è facile supporre che se la carne, il pesce, i formaggi ecc. facessero bene li consumerebbe, e questo è incompatibile che l’etica universale che caratterizza la scelta Vegan.

Non si sceglie di essere vegan per soddisfare le nostre intime esigenze, perché torna a beneficio della nostra salute o per qualunque altro vantaggio che ne deriva, ma perché è giusto, doveroso, perché è un imperativo morale, perché ce lo impone la nostra coscienza, la vita, la civiltà, l’evoluzione.

Franco Libero Manco

Immagine correlata

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...