Aldo Capitini: “Contro la guerra dobbiamo essere duri come le pietre”

Fuori l’Italia dalla Nato, fuori la Nato dall’Italia, senza se, né ma o però!
Nessun individuo civile può rimanere inerte di fronte alla complicità di stato con il reiterato terrorismo Nato (azioni armate contro popolazione civile), così come di fronte alle sue continue guerre di aggressione contro gli altri popoli.
La Nato era sorta formalmente come alleanza difensiva, che impegnava i paesi membri al sostegno verso chi di essi eventualmente attaccato dall’esterno, ma tale circostanza non si è mai verificata, e dopo la fine della guerra fredda la Nato ha infine manifestato la sua vera sanguinaria finalità: quella di essere la cinghia di trasmissione operativa delle aggressioni coloniali degli Stati Uniti e degli altri imperialismi correlati.


E’ necessario trovare ogni modo possibile per contrastare le carneficine continue che questa situazione infligge al mondo, anche arrestando, ponendo in condizione di non nuocere e processando mandanti ed esecutori degli efferati bombardamenti contro civili operati dalle bande armate Nato-Usa, come ancora avvenuto recentemente contro l’ospedale di Medici Senza Frontiere (premio Nobel per la Pace) a Khandar, in Afghanistan, un paese attaccato, invaso ed occupato dagli eserciti di aggressione statunitense e suoi alleati.

Uscire dalla Nato significa anzitutto uscirne mentalmente, rifiutando in ogni modo qualunque forma di consenso alle criminali imprese dei suoi eserciti e dei suoi sostenitori politici.

Pertanto, ancora una volta, come sempre, non un voto, non un uomo, non un soldo, non un appoggio alla criminale partitocrazia governativa secondorepubblichina di guerra e rapina contro i popoli, senza se né ma o però, oggi più che mai.
L’articolo 11 della Costituzione della Repubblica Italiana (“L’Italia ripudia la guerra…”) pone senza incertezza il governo fuori dai limiti della legalità, qualificandolo illegale per incostituzionalità palese, assieme ai suoi sostenitori ed infami alleati.

Sta alla civiltà del popolo rifiutare in ogni modo la barbarie della violenza terrorista di guerra di stato anticostituzionale, che a spese dei cittadini insanguina ancora il mondo.


“Contro la guerra dobbiamo essere duri come le pietre” (Aldo Capitini).

Ancora di più contro l’efferato terrorismo di stato Nato.
Per un futuro di pace, coesistenza, cooperazione e mutuo disarmo progressivo tra le nazioni.

Vincenzo Zamboni

Petizione per uscire dalla NATO: https://www.change.org/p/la-pace-ha-bisogno-di-te-sostieni-la-campagna-per-l-uscita-dell-italia-dalla-nato-per-un-italia-neutrale

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...